Pontedera Pisa tutto in tre minuti

Finisce ancora con un pareggio e con una forte dose di amaro in bocca la gara del Pisa nel vicino stadio di Pontedera contro i granata padroni di casa. Gli undici di Mister Cozza, due volte in vantaggio, si fanno recuperare prima con Picone, abile a sfruttare la respinta di Provedel su tiro dell’incontenibile Arrighini, poi al 90′ su potente colpo di testa di Gonnelli che sfrutta al meglio il corner calciato da Caponi e ammutolisce la numerosa tifoseria nerazzurra, ancora in festa per il vantaggio maturato solo tre minuti prima. E’ forte la delusione per non essere riusciti a portare a casa tre punti conquistati a pochi minuti dal termine, ancora più forte se il pareggio giunge da un calcio d’angolo con undici nerazzurri in area di rigore.

Occasione persa, l’ennesima, per avvicinarsi alla cima della classifica, magari approfittando del pareggio de L’Aquila nell’anticipo contro la Salernitana, e invece al sesto posto subiamo l’insidia delle inseguitrici, tutte molto vicine e agguerrite per contendersi gli ultimi posti dell’ampia griglia play-off.
Note positive di questa giornata sono senza dubbio i 1500 tifosi nerazzurri che hanno occupato l’intera gradinata del Mannucci e che hanno onorato il ritorno in trasferta esibendo lo striscione in memoria della scomparsa di Maurizio Alberti, nel giorno del suo anniversario : “15 anni vissuti nel tuo ricordo. Mau Ovunque”.
Sul campo degna di nota la prova di Daniele Mannini, schierato in attacco a ridosso della coppia Arma-Napoli, ha svariato per tutto il fronte offrendo numeri di alta classe e aggredendo la fascia bruciando nella corsa i giovani difensori granata. Pregevole la rete di tacco nella ripresa, annullata dall’arbitro per un fuorigioco che francamente forse non c’era. Peccato ma se è vero che è alla ricerca della migliore condizione fisica ci chiediamo dove può arrivare. Ottima la prova anche del giovane portiere Provedel, oggi in maglia nerazzurra, che ha compiuto diversi interventi davvero importanti. Per quanto riguarda la cronaca, il primo sussulto lo concede il numero sette Bartolomei che al 6′, memore del colpo scoccato all’andata, ci prova con una bomba da fuori area che esce di poco alla sinistra di Provedel. Cinque minuti più tardi ancora il Pontedera pericoloso in area pisana con Vettori che tenta il colpo in acrobazia ma la palla, non pericolosa, finisce sul fondo. Il Pisa si affaccia per la prima volta in attacco al 12′ quando Sabato batte una punizione, conquistata dal caparbio quanto evanescente Napoli, senza però inquadrare lo specchio della porta. Al quarto d’ora il Pisa reclama il calcio di rigore quando Mannini entrato  in area, cade contrastato da un difensore granata, ma l’arbitro, il Sig. Sacchi di Macerata fa segno di proseguire. Il Pisa spinge e al 21′ assistiamo ancora ad una caduta dubbia in area, stavolta di Parfait, ma il direttore di gara dice ancora di no e grazia il centrocampista nerazzurro dal cartellino giallo per simulazione. Al 23′ un tiro senza pretese da fuori area di Settembrini impegna Provedel che blocca senza affanno. Il Pisa spinge e al 28′ una bomba al volo di Parfait fa gridare al goal i 1500 pisani, con palla che esce di poco. Un minuto più tardi da un corner battuto da Favasuli si accende una mischia in area con la palla che esce ancora in calcio d’angolo. Nel momento di maggior pressione nerazzurra, al 31′, il Pisa passa in vantaggio : Parfait conquista magistralmente palla a centrocampo e lancia Mannini che si invola sulla fascia e supera in velocità Pezzi, costringendolo al fallo in area di rigore. Stavolta l’arbitro indica deciso il dischetto e Rachid Arma non fallisce portando in vantaggio il pisa e segnando la sua nona rete in campionato. Cala il ritmo della partita dopo la rete nerazzurra e nulla più succede prima del riposo.
La ripresa comincia con Parfait provvidenzialmente anticipato in area di rigore un attimo prima di calciare a botta sicura. Quattro minuti più tardi, grossa occasione per Arrighini che calcia potente da distanza ravvicinata una palla che Provedel vola a deviare in calcio d’angolo. Applausi dello stadio per entrambi i protagonisti di questa azione. Al 14′ ancora Arrighini, micidiale in contropiede, impegna severamente Provedel che è bravo a deviare ma nulla può sulla ribattuta in rete di Picone, che segna a porta vuota e pareggia il conto. La partita si accende di nuovo ed entrambe le squadre giocano alla ricerca del goal della vittoria. Al 18′ Mannini regala una perla al pubblico spedendo in fondo alla rete di tacco, spalle alla porta, una palla respinta da un difensore,ma l’arbitro annulla per un fuorigioco che definire dubbio è limitativo. Tra il 27′ e la mezz’ora il Pontedera rischia per ben due volte, con azioni simili, l’autorete nel tentativo di deviare il pallone che attraversa l’area di rigore. Il Pisa preme ma il Pontedera è davvero micidiale in contropiede e al 34′ è ancora una volta determinante Provedel che in tuffo intercetta una palla crossata al centro dall’incontenibile Arrighini che in velocità aveva creato la superiorità numerica. All’87’ Cia, subentrato a Napoli,  direttamente da calcio d’angolo calcia in area una palla che supera il portiere Ricci pressato da Mannini che esulta correndo verso i tifosi dando l’impressione di aver segnato la rete. Il Pisa passa in vantaggio per la gioia della tifoseria pisana che a tre minuti dal termine già pregusta la vittoria. Ma il Pontedera non molla e, come spesso ha fatto in questo campionato, si riversa in attacco e conquista due calci d’angolo di fila e al 90′ dal corner battuto dal capitano Caponi, Gonnelli incorna potente e solitario di testa pareggiando definitivamente il conto.
Finisce così in parità una gara combattuta per tutti i novanta minuti e che ha regalato tante emozioni al pubblico dello stadio Mannucci, tutto esaurito per l’occasione.

IL TABELLINO : 

Pontedera – Pisa : 2-2 

PONTEDERA : Ricci, Regoli, Pezzi, Gonnelli, Vettori, Verruschi (46′ Pastore), Bartolomei (83′ Di Noia), Caponi, Arrighini, Picone, Settembrini.
A disposizione : Addario, Galli, Pera, Romiti, Spada.
Allenatore : P. Indiani
PISA : Provedel, Pellegrini, Sabato, Mingazzini (60′ Sampietro), Goldaniga, Kosnic, Mannini, Parfait, Arma, Favasuli (84′ Forte), Napoli (72′ Cia).
A disposizione : Pugliesi, Crescenzi, Martella, Giovinco
Allenatore : F. Cozza

Arbitro : Sig. Sacchi di Macerata
Assistenti : Sigg.ri Villa e Colì
Marcatori : 33′ Arma (Pi) rig., 59′ Picone (Po), 87′ Cia (Pi), 90′ Gonnelli (Po)
Ammoniti : Pezzi,e Pastore (Po), Sabato e Kosnic (Pi)
Calci d’angolo : 4 a 9
Recupero : 1’pt / 2’st
Note : giornata ventosa, stadio tutto esaurito (1500 da Pisa), terreno in sintetico

Antonio Cassisa
Foto Antonio Cassisa

Both comments and pings are currently closed.

One Response to “Pontedera Pisa tutto in tre minuti”


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.