Memorial Iacopini alla Pro Vercelli. Pisa in crescita.

Pisa. discreta affluenza di pubblico per il triangolare di Presentazione del Pisa. La serata ha assegnato il Memorial Sauro Iacopini, dirigente del Viareggio, alla Pro Vercelli prima con 4 punti davanti al Pisa con 3 e il Viareggio con 2.

L’evento iniziava con la squadra di Pagliari   presentata con chiamata  all’Americana dallo speaker Marco Guidi a bordo campo: gli applausi più calorosi per l’infortunato Sabato, i colpi del mercato Arma e Giovinco e capitan Favasuli che ha ringraziato il pubblico. L’ovazione più grande però è riservata a Mister Pagliari che chiede ai tifosi di stare vicino alla squadra e al Presidente Carlo Battini ha chiuso la presentazione augurandosi una grande stagione per la società e la squadra.

Il Triangolare inizia con un sonnolento Viareggio-Pro Vercelli, finito con la vittoria per 7-6 ai rigori dei bianconeri, stasera con un insolito completo biancoazzurro, con parata decisiva di Furlan su Marconi alla nona serie dal dischetto.

Come stabilito in precedenza il Pisa sfida la Pro Vercelli. Pagliari lancia in attacco la coppia Napoli-Forte nel consueto 4-4-2 con Provedel in porta. La prima occasione capita proprio all’ex attaccante dell’Inter che con un pallonetto sfiora la traversa , dopo un rilancio sbagliato del portiere Russo. Al 13’ corner di Martella per Napoli al volo; Russo para a terra. Pisa vicino al gol al 22’:Punizione di Cia e Rozzio gira bene di testa, supera Russo ma centra il palo. La Pro Vercelli disposta con il 4-5-1 bada a difendersi e riparte in contropiede. Al 29’ punizione di Kosnic destinata all’angolino; Russo si allunga alla sua sinistra e devia in corner. Alla prima occasione passa la Pro: Marconi rimette al volo a centro area per l’indisturbato Marchi, il suo tiro centrale non viene trattenuto da un Provedel apparso incerto come contro il Carpi.

Nell’ultimo incontro il Pisa affronta il Viareggio che può ancora vincere il trofeo, mentre i nerazzurri sono out.

Pagliari inserisce Adornato tra i pali e cambia l’attacco con Giovinco e Arma. Al 5’ Giovinco si guadagna un angolo battuto da Martella e non concretizzato da Arma. Pisa sfortunato al 13’: Pellegrini crossa da destra per Giovinco che di testa centra il palo, riprende Martella e a colpo sicuro prende ancora un legno. Subito dopo Martella smarca Arma davanti a Gazzoli, palla fuori di un soffio. Al 20’ il nuovo entrato Galassi commette un fallo di mano in area su tiro del solito Martella. Dal Dischetto Arma spiazza Gazzoli e porta in vantaggio il Pisa. insistono i nerazzurri e Giovinco coglie una clamorosa traversa, quarto legno dell’intera serata.

Il Viareggio si sveglia intorno alla mezz’ora sfiorando il palo con capitan Pizza; poi con un cross di Anedda per Pirone, tutto solo all’estrema sinistra murato da un reattivo Adornato in uscita. Al 35’ Arma sfiora anche il gol su azione, ma prima Gazzoli di piede e poi Lamorte sulla linea gli dicono di no.

Il Pisa vince ma il trofeo va alla Pro Vercelli. Il premio come miglior giocatore del torneo, trofeo Punto Radio, viene vinto da Bruno Martella, votato dai giornalisti in tribuna stampa.

Ancora qualcosa da rivedere ma è normale visto che siamo ancora in rodaggio. Bene il terzino destro Pellegrini arrivato proprio da Viareggio giusto questa settimana. Arma segna il suo primo gol e Giovinco sembra una garanzia. La manovra a centrocampo è sempre un po’ lenta anche se le occasioni da gol sono state tante. La difesa ogni tanto si distrae e Provedel non convince. Anche se la società smentisce è probabile un intervento sul mercato in quei ruoli, appunto  portiere e centrale difensivo, dove non siamo ancora al top.

Nel Viareggio bene il capitano Pizza e il para-rigori Furlan, mentre nella Pro Vercelli si mette in mostra l’autore del gol al Pisa Marchi e il numero 10 Guido Gomez.

LE INTERVISTE POST PARTITA:

 

Sereno Mister Pagliari, dopo il triangolare appare soddisfatto della sua squadra: “Sono stati due buoni allenamenti, con luci e ombre come ci capita in questo periodo, ma del resto siamo ancora in fase di costruzione. Saremo comunque pronti per la prima di campionato. Sabato e Speranza saranno squalificati alla prima di campionato, anche se comunque Rocco non avrebbe potuto giocare a causa dell’infotunio, ed è per questo che stiamo provando Goldaniga. Per la porta e l’attacco ancora è tutto da decidere. Pellegrini era il giocatore che volevo, è bravo a spingere, veloce e tecnico. Abbiamo anche visto che è una persona seria.
Per il mercato vedremo, valutiamo con il Presidente e il Direttore cosa è possibile fare, abbiamo ancora 8 giorni a disposizione. Noi ci stiamo comunque preparando, ancora non sappiamo se arriverà qualche nuovo innesto o se ci sarà lo sciopero dei calciatori, ma noi saremo pronti in ogni caso”.

Giuseppe Giovinco, sfortunato nella partita contro gli ex compagni del Viareggio dove ha colpito due pali:Speriamo di segnare in campionato fin da subito, a Barletta. Mi trovo bene con Arma; con la gente forte è facile avere una buona intesa. Trovo giusto che tutti noi attaccanti ci giochiamo il posto, è uno stimolo per noi. Mi ha fatto piacere ritrovare alcuni ex compagni con cui avevo fatto bene a Viareggio, ma adesso sono un giocatore del Pisa. C’è ancora una settimana per lavorare e migliorare . Tutte le partite sono difficili, compreso l’esordio a Barletta, noi dobbiamo solo pensare a far meglio e crescere.”

Kosnic è rammaricato per la disattenzione della difesa con la Pro Vercelli ma è fiducioso per il campionato:” Mi dispiace per il gol preso contro la Pro Vercelli;non meritavamo di perdere la prima partita, poi abbiamo fatto bene anche con ilViareggio.Stiamo lavorando e abbiamo ancora una settimana di tempo prima dell’esordio; ho fiducia perchè si sta creando un buon gruppo. La condizione non è ancora al top ma facciamo di tutto per arrivarci il prima possibile; possiamo e dobbiamo dare ancora di più e lo faremo perchè abbiamo fame e vogliamo essere protagonisti fin da subito. Gioca chi sta meglio per me non è un problema; non ci sono titolari fissi.”

Eros Pellegrini, neo acquisto della difesa neroazzurra.
convinto della sua scelta: “C’erano altre trattative in corso, ma Pisa era la mia scelta principale, sia per il progetto che per il pubblico, anche oggi grandioso. Spero vivamente di raggiungere la Serie B con i neroazzurri. Spero di ricambiare la fiducia del mister con ottime prestazioni. Lui è uomo molto diretto, che vuole attenzione e applicazione, come è giusto che sia, e sicuramente questa settimana lavoreremo tanto proprio sull’attenzione, che forse oggi è mancata. Io ho sempre fatto il terzino destro, ma lo scorso anno Cuoghi decise di schierarmi come esterno, e non è andata male. Giovinco fa la differenza in ogni momento, ha giocate perfette, fantasia e sui calci piazzati non credo ce ne siano come lui”.

TABELLINI:

VIAREGGIO-PRO VERCELLI  7-6 Dopo i calci di rigore

VIAREGGIO (4-4-2): Furlan, Conson, Ferrari, Gemignani, La Morte, Falasco, Benedetti, Pizza, De Vena, Gerevini, Rosafio. A disposizione: Gazzoli, Anzilotti,Marongiu, Mioni, Anedda, Galassi, Pirone, Giannelli, Fabiani, Maggi, Ercole, Fontanelli. Allenatore: Miggiano.

PRO VERCELLI (4-4-2): Russo, Marconi,Cancellotti, Rosso, Cosenza, Ranellucci, Herpen, Scavone, Marchi, Gomez, Ruggiero. A disposizione: Mirando, Huston, Fochesato, Di sabato, Secondo, Scaglia, Romano, Armato, Bani. Allenatore: Scazzola.

NOTE. Nessun ammonito. Angoli:2-3. Rec.:0. Seguenza rigori: Rosafio gol; Herpen Parato; Gemignani palo; Gomez gol; De Vena palo; Scavone gol; Ferrari gol; Ruggiero gol; Benedetti gol; Ranellucci parato; Falasco gol; Cosenza gol; Geravini gol; Cancellotti gol; Pizza gol; Rosso gol; Lamorte gol; Marconi parato.

PRO VERCELLI-PISA 1-0

PRO VERCELLI(4-5-1):Russo, Marconi, Cancellotti (25′ Huston), Bani, Ranellucci ( 30′ Forchesato), Rosso (23′ Herpen), Disabato, Scaglia, Scavone, Ruggiero (36′ Secondo), Marchi. Allenatore: Scazzola.

PISA: Provedel; Pellegrini, Goldaniga, Rozzio, Kosnic; Cia, Favasuli, Mingazzini, Martella; Forte, Napoli. A disposizione: Adornato, Speranza, Lucarelli, Sampietro, Giovinco, Bollino, Arma, Caputo, Mattioli, Pugliesi, Brillanti, Lenzini, Ciacci. Allenatore: Pagliari.

Rete: 33′ Marchi.

Note. Nessun ammonito. Angoli:1-3. Recupero:2.

PISA-VIAREGGIO 1-0

PISA (4-4-2): Adornato; Pellegrini(25′ Speranza), Goldaniga, Rozzio, Kosnic; Cia ( 35′ Sampietro), Mingazzini, Favasuli, Martella ( 20′ Bollino); Giovinco, Arma. Allenatore: Pagliari.

VIAREGGIO (3-5-2): Gazzoli; Conson, Falasco, Lamorte; Gemignani (17′ Galassi), Marongiu, Pizza, Gerevini(15′ Anzilotti), Rosafio (22′ Anedda); Benedetti, Pirone. Allenatore: Miggiano.

Rete: 20′ Arma su Rigore.

Note. Nessun ammonito. Angoli: 2-1. Recupero:1.

Si Aggiudica il trofeo la Pro Vercelli con 4 punti, segue il Pisa con 3, Viareggio ultimo con 2. I tempi sono stati della durata di 40 minuti ciascuno.

 

Andrea Chiavacci

Both comments and pings are currently closed.

3 Responses to “Memorial Iacopini alla Pro Vercelli. Pisa in crescita.”


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.