Lecce: polemiche sugli arbitraggi. Miccoli: “Ci prendono per il c…”

Il Lecce cade 3-1 a Frosinone e vede interrompere la striscia di otto risultati utili consecutivi. Una sconfitta viziata da alcuni episodi arbitrali che hanno mandato su tutte le furie la dirigenza del Lecce. Nelle prossime ore la società salentina redigerà un dossier con i torti arbitrali subìti.

L’amministratore delegato giallorosso Antonio Tesoro – intervenuto in esclusiva a TuttoLegaPro.com – ha spiegato: “Essere vittime di certi arbitraggi non ci va giù. Già l’anno scorso col Sudtirol fummo vessati da espulsioni discutibili. L’arbitro era sempre il signor Abisso, che contro di noi, evidente, è sfortunato o non sereno. Quest’oggi ci è stato assegnato un rigore contro per un fallo fuori area; mentre un penalty solare su Miccoli non ci è stato concesso. Il difensore avversario ha parato la conclusione di Fabrizio con il braccio. Inoltre il gol del 2-1 del Frosinone è viziato da un evidente fallo su Martinez. Sul campo questi episodi hanno fatto la differenza, alterando lo sviluppo del match. Mi auguro che queste cose non accadano più. Intendo farmi sentire in tutte le sedi competenti per tutelare la mia squadra. Stiamo preparando un dossier su quanto è accaduto”.
Parole ancor più dure da parte di Fabrizio Miccoli in sala stampa: “A Frosinone abbiamo dominato e colpito pali e traverse. Sono arrabbiato ed incazzato.  Non ci è stato concesso un rigore, mentre ne è stato fischiato uno contro che era inesistente e fuori-area. Pretendo da capitano del Lecce rispetto per la mia squadra. Spero che qualcuno della Lega riveda la gara; perché non mi va di essere preso per il c…”.
Protagonista, suo malgrado del fallo da rigore, lo stopper brasiliano Marcus Diniz, che in sala stampa ha rilasciato rivelazioni shock: “Oggi è successa una cosa incredbile e inaccettabile. Cinque minuti prima del rigore per il Frosinone l’arbitro ha detto a Ciofani “ti fidi di me?”. Non sto scherzando, ho sentito queste parole dell’arbitro. Lo posso giurare su mia madre. Il rigore è regalato e ha cambiato la gara. Rigore su Miccoli? Il difensore del Frosinone ha parato con il braccio la conclusione di Fabrizio. Il mancato penalty di Miccoli? Il difensore del Frosinone ha semplicemente parato il tiro del nostro capitano. L’arbitro ha cambiato il volto della partita”.
Articolo di Nicolò Schira di TuttoLegaPro
Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.