LE PAGELLE DI PISA-ASCOLI

Pisa. Non sarà stata una prestazione tecnicamente brillante ma nel calcio, per fortuna, il cuore e la grinta alle volte permettono di superare l’ostacolo. Come ha ammesso lo stesso Pagliari il Pisa era molto lungo contro una squadra corta che soprattutto sulla fascia destra con Falzerano e al centro con Tripoli ha messo in difficoltà i nerazzurri. Favasuli non ancora al top ma freddo e decisivo, segna il suo primo gol in campionato.

Provedel 6: anche se l’Ascoli è insidioso in contropiede non tira mai nello specchio della porta, eccetto quando va in gol con Vegnaduzzo. Un malinteso con Sabato, per il resto appare sicuro.

Pellegrini 6: spinge poco nel primo tempo; meglio nel secondo dove va con maggior frequenza al cross e salva su Vegnaduzzo in area.

Kosnic 6: soffre molto Tripoli, ma con grinta e caparbietà trova il gol fondamentale del momentaneo pareggio.

Goldaniga 6,5: meno brillante del solito nel primo tempo, poi anche lui cresce  e dalle sue parti non si passa.

Sabato 5,5: gioca sottotono e sbaglia in occasione del gol ma è in gran parte giustificato perché va in campo non al meglio a causa di un virus intestinale ( 1’st Caputo 6,5: difende e spinge, entra in campo con il piglio giusto. L’Ascoli reclama per un suo tocco di mano in area da terra, che appare involontario).

Napoli 6,5: a volte porta troppo palla, clamoroso quando non serve Bollino in contropiede, ma i suoi cross da destra nel secondo tempo sono sempre un pericolo; tocca di testa per Kosnic in occasione del gol, poi si procura il rigore decisivo.

Mingazzini 5,5: Non al meglio della condizione, e si vede. esce nel finale ( Forte 6: sfiora subito il gol e da un contributo importante alla fase offensiva).

Sampietro 6,5: Buon primo tempo, forse il migliore dei nerazzurri, poi cala nella ripresa ma compie una gara di grande sacrificio.

Favasuli 7: il capitano deve ancora trovare la miglior condizione ma è decisivo. Parte a sinistra e chiude al centro. Coglie una traversa poi sfodera una grande grinta e sfiora anche  il gol su azione; si prende la non facile responsabilità di calciare il rigore decisivo. Ammonito per simulazione.

Giovinco 5: torna titolare ma non incide. sbaglia un aggancio in area nel primo tempo su assist di Arma.( Bollino 5: prima avvia l’azione del pareggio poi si fa espellere per aver offeso l’arbitro lasciando la squadra in dieci e in difficoltà nel forcing finale.)

Arma 6: il Pisa gioca praticamente su di lui e lui si batte per la squadra. non ha grosse chance ma è comunque prezioso anche in rifinitura.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.