Le Interviste Di Pisa-Frosinone

Pisa-Frosinone: Le interviste

Pisa. In una calda ed affollata sala stampa dell’ Arena Garibaldi si presenta per primo a taccuini e microfoni l’allenatore ospite Roberto Stellone:”Un punto guadagnato. Non siamo stati il solito Frosinone. Questo pareggio lo accetto volentieri perchè il Pisa ha fatto qualcosa in più di noi. I primi 20 minuti siamo stati in difficoltà, poi abbiamo trovato il Pari e creato qualche occasione soprattutto quando siamo rimasti in 10. A quel punto ci siamo difesi con ordine e abbiamo concesso poco nel finale. Pensavamo di metterli in difficoltà col palleggio invece non ci siamo riusciti, anche per colpa  del campo non  al meglio. Loro all’inizio ci pressavano molto alto. Credo che Pisa e Frosinone possono ambire ad un campionato da protagoniste. Il Pisa è una squadra rinnovata rispetto allo scorso anno, ma resta una squadra vogliosa e di carattere.”

Mister Pagliari amareggiato per il risultato ma contento della prestazione:” Dovevano essere nostri i 3 punti. Credo che la partita l’abbiamo vista tutti e penso sia incontrovertibile dire che meritavamo di vincere, per le azioni create e per il gioco espresso. La prestazione resta importante. Sul loro gol c’è un po di ingenuità nostra ma anche la bravura di Ciofani, uno che come Arma alla prima occasione non perdona. Gli attaccanti sono bravi perchè sono supportati bene dagli altri, come in occasione del gol. Come dico sempre la carovana è partita bene. La prestazione è di ottimo spessore perchè bilanciata alle capacità dell’Avversario. Il Frosinone è una squadra importante che abbiamo messo sotto. Ringrazio il pubblico per l’incitamento costante e per i cori a fine partita. Mingazzini e Goldaniga stanno bene dopo le botte prese.”

Il bomber Rachid Arma ha bagnato con il gol l’esordio all’Arena:”Un po’ di rimpianto resta. Meritavamo la vittoria per le tante occasioni e i loro 4 salvataggi sulla linea di porta. Dobbiamo stare più tranquilli e sciolti. Davanti ci divertiamo e creiamo tanto gioco. Siamo un mix di giovani ed esperti che romperanno le scatole( non ha usato questa parola n.d.r.)a tutti. Il pubblico mi ha fatto emozionare; non mi era mai capitato di fare tutto il campo per andare sotto una curva. Lo meritavano. Mi piace giocare così cercando sempre la sponda e provando a sfruttare i cross, come quello di Pellegrini. La mia condizione fisica sta crescendo; lo avevo detto che avevo bisogno di tempo ma sento che sto arrivando alla forma migliore.”

 

Eros Pellegrini debutta all’Arena Garibaldi con il cross per il gol di Arma e poi guadagna l’espulsione su Soddimo, ovviamente non può essere contento del risultatoQuando giochi così e non riesci a vincere ci resti male; almeno io sono così vorrei sempre vincere e a maggior ragione in questi casi. Abbiamo messo in difficoltà una squadra come il Frosinone che è tra le papabili alla vittoria del campionato. Con i loro attaccanti è stata una grossa guerra fisica. Se seguiamo i dettami di mister Pagliari possiamo solo crescere.Siamo un buon gruppo e ci sentiamo tutti titolari. Io con tanto pubblico mi carico maggiormente e infatti l’Arena stasera mi ha dato una grande carica. Cuoghi e Pagliari sono due allenatori simili sotto l’aspetto caratteriale anche se hanno concetti di calcio differenti. Adesso pensiamo ad andare a L’Aquila per vincere.

Paolo Rozzio parte dai duelli ingaggiati con Ciofani e Curiale:” Non è stato semplice giocare contro un attaccante come Ciofani, alla prima disattenzione ci ha punito, mentre l’altro ( Curiale N.D.R.) ha fatto anche un po ‘ di boxe.  Nell’occasione del gol io ho chiamato la palla e con Goldaniga non ci siamo capiti; ho cercato di recuperare ma era troppo tardi. Stiamo facendo il percorso giusto stasera per ben 4 volte ci sono stati respinti dei tiri sulla linea, compreso uno mio. Pugliesi ci aiuta e ci guida bene. Non penso ci mancano i novanta minuti. Correre e giocare per il compagno sembra una cosa scontata ma non è così, sono quelle cose che ci fanno crescere. Dobbiamo tappare qualche mancanza è vero però ripeto la strada è quella giusta. Rispetto allo scorso anno la squadra è più giovane e con molti nuovi arrivi. Come lo scorso anno siamo molto uniti e questo può fare la differenza.

Both comments and pings are currently closed.

One Response to “Le Interviste Di Pisa-Frosinone”


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.