L’avversario: Viterbese

Siamo finalmente arrivati al momento tanto atteso: il Pisa fa finalmente il suo ingresso nella “sarabanda” dei playoff, e trova subito un avversario già affrontato in campionato: nel doppio scontro di Domenica 20 all’Enrico Rocchi di Viterbo e di Mercoledì 23 all’Arena Garibaldi (sempre inizio 20.30) i nerazzurri affronteranno la Viterbese, grande sorpresa del campionato che ha chiuso la regular season al quinto posto in classifica a pari merito col Monza, con un totale di 58 punti frutto di 16 vittorie, 10 pareggi ed altrettante sconfitte.

L’annata dei gialloblu è stata a dir poco turbolenta, a partire dall’iscrizione al campionato che è stata in bilico fino all’ultimo secondo a causa dell’intenzione di Camilli deciso a cedere la società, cessione poi mai concretizzata ma squadra comunque regolarmente presentata ai blocchi di partenza della stagione, proseguendo per i vari cambi di guida tecnica ad opera del “turbolento” patron. I laziali sono comunque giunti fino alla fine del cammino per la conquista della Coppa Italia di C, perdendo in finale contro l’Alessandria.

Il modulo abituale della Viterbese è un 4-3-3 improntato alla verticalizzazione, con un centrocampo in grado comunque di coprire le sortite avversarie e garantire le ripartenze;  Attacco abbastanza prolifico quello dei laziali (46 gol fatti) a fronte di una difesa fra le meno perforate del campionato (35 reti subite). I marcatori principali sono Jeffè (8), Cenciarelli (7) e Vandeputte (6+1 nei playoff)

Tecnico dei gialloblù è Stefano Sottili, già allenatore in passato di Varese (in serie B), Venezia, Pistoiese e Arezzo; il tecnico di Figline Valdarno (a sua volta subentrato durante la stagione) è tornato in sella a inizio aprile dopo essere stato esonerato a fine marzo in favore di Giuliano Giannichedda, il quale a sua volta è stato allontanato dopo circa 10 giorni in favore di nuovo di Sottili.

Il doppio scontro in campionato ha visto il Pisa avere la meglio all’andata all’Arena Garibaldi per 2-1 con reti di Gaetano Masucci e Davide Di Quinzio nella prima frazione di gara, e gol della bandiera della Viterbese di Razzitti a una ventina di minuti dal termine, e un pareggio a reti bianche (con 2 legni colpiti dai laziali) nel match di ritorno a Viterbo.

Nel loro percorso playoff, iniziato dal primo “round” visto il quinto posto in classifica, i biancoblu hanno finora superato il Pontedera al primo turno (2-1, reti di Vandeputte e Baldassin) e l’agguerrita Carrarese a seguire (2-1, gol di Jefferson e Di Paolantonio).

L’ultima formazione scesa in campo domenica scorsa contro la Carrarese:

VITERBESE (4-3-3): Iannarilli; Celiento, Rinaldi (dal 32′ s.t. Atanasov), Sini, Peverelli; Baldassin, Di Paolantonio, Cenciarelli (dal 32′ s.t. Benedetti); Vandeputte (dal 16′ s.t. De Vito), Jefferson (dal 7′ s.t. De Sousa), Calderinin (dal 32′ s.t. Zenuni).
Panchina: Pini, Micheli, Ngissah, Mendez, Sanè, Pandolfi, Mosti.
Allenatore: Stefano Sottili.

Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

Comments are closed.


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.