Indiani: “Siamo fuori controllo, l’Arena non ci fa paura”

Dopo la vittoria di ieri in Coppa Italia mister Paolo Indiani, come il resto della squadra, è carico a mille. Riportiamo le dichiarazioni che mister  Indiani ha rilasciato a “La Nazione” ieri al termine della gara con la Carrarese.

«Sono contento perché volevo risposte da quelli che giocavano meno. Buona gara e qualificazione meritata». La soddisfazione si vede nel volto e si sente nelle parole di Paolo Indiani a fine gara. Non solo in campionato, ma anche in Coppa, il Pontedera sa solo vincere. Adesso il Pisa: «Siamo fuori controllo – ammette Indiani – a Pisa non andremo davvero per perdere. Ci saranno diecimila persone? C’erano anche a Salerno. La forza del Pisa è sotto gli occhi di tutti.Èuna squadra che non prende gol. Ne ha subiti tre e due nella gara che ha vinto cinque a due. È una squadra che ha una grande organizzazione e un terminale offensivo di prim’ordine. Una squadra costruita per il salto di categoria. Noi vogliamo continuare a fare bene, valorizzando i nostri ragazzi, come abbiamo fatto anche oggi ». «Grassi? Sta benone – aggunge Indiani – si è allenato prima del match. Oggi (ieri, ndc) abbiamo preferito non rischiarlo. Per la partita di Carrara sono rimasto sorpreso positivamente da Romiti che è un ragazzo del ‘92 che la passata stagione a Gavorrano ha giocato poco. Ottimo il suo rendimento».

Ultima domanda sulla Carrarese: «Questa estate mi ha fatto impressione. Pensavo di essere sotto di due categorie rispetto agli azzurri. Oggi è andata meglio per noi, ma non è da questa partita che possiamo tirare conclusioni». Un periodo difficile, invece, per Maurizio Braghin, il tecnico della Carrarese che anche in campionato sta stentando parecchio: «Tutte le responsabilità ce le ha solo uno, ossia il sottoscritto. Il Pontedera è stato molto più brillanti, va riconosciuto. Abbiamo scelto di far giocare i ragazzi che avevano giocato meno. Dal punto di vista fisico crede di risolvere questi problemi. Sulla sterilità offensiva, lo dico in maniera molto semplice, non ho mai avuto grandi problemi Ne prendo atto e li devo risolvere io».

Capitolo arbitro: «Su Merini c’era un rigore netto. La mia espulsione? L’arbitro è stato bravissimo (ovviamente il tono è sarcastico, ndc). Gli ho chiesto di fischiare perché non capivo il vantaggio
se ti tirano la maglia e cadi. Tutto qua».

 

Both comments and pings are currently closed.

5 Responses to “Indiani: “Siamo fuori controllo, l’Arena non ci fa paura””


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.