Il Pippone di Beppe

PRUDENZA, LA TERZA VOLTA SAREBBE FATALE!

Mi ero ripromesso da poco di non tornare più sulla vicenda Terravision per motivi di opportunità, ma le ultime notizie sono a dir poco inquietanti. Non spetta ne  a me ne a qualunque altro tifoso cambiare mestiere e diventare sindaci revisori dei conti di Terravision, però la vicende consigliano a tutti grandissima prudenza. Invece ascolto molti tifosi che sono già in preda ad una convulsione che si sta trasformando in una sindrome nota come “Battini frugati!”.

Ebbene, al di là che sono abbastanza perplesso (e l’ho scritto in tempi non sospetti) dal fatto la trattativa di una acquisizione di un’azienda si fa in segreto e non sulle pagine dei giornali, se anche lo stato patrimoniale del gruppo fosse così “fragile” (sarà chi di dovere a stabilirlo) andrei parecchio piano con il motto “Terravision liberaci da Battini!”, qualunque sia lo stato di esasperazione di un qualunque tifoso per gli scarsi investimenti di questa proprietà. Ho sempre detto a chiare note di non condividere le modalità di gestione di questa società, ma da lì ad affidarsi di nuovo all’avventuriero di turno ce ne corre ancora parecchio, almeno per quanto mi riguarda.

Farei infine notare che la stragrande maggioranza dei tifosi non viene all’Arena perché ancora bruciata dalle malefatte della coppia perugino-romana e non dalle scarse capacità di investimento di Carlo Battini. Quest’ultima ipotesi sembrerebbe emergere poiché gli sportivi in preda a questa sindrome hanno in mano uno straordinario strumento, i social network, come cassa di risonanza della loro opinione. La maggioranza silenziosa invece ha chiuso la propria esperienza all’Arena il giorno di Pisa-Brescia, anche e soprattutto perché molti di essi avevano già versato lacrime nel 1994, e torneranno all’Arena solo quando gli sarà restituita la serie B.

Può non piacere agli innamorati della maglia e della fede ma temo che questa sia la spiegazione più plausibile del motivo per cui la domenica alle 14,30 quando ci guardiamo intorno ci pervade la tristezza.

Giuro che non tornerò più su questo argomento, anche grazie al fatto che nei prossimi due mesi, piaccia o non piaccia, dovremo dedicarci al campo, sempre se arriveranno i due rinforzi in difesa ed a centrocampo che sono imprescindibili.

Alla Prossima!

Both comments and pings are currently closed.

3 Responses to “Il Pippone di Beppe”


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.