Dino Pagliari al Mondiale antirazzista di Pisa

Dino Pagliari al Mondiale antirazzista di Pisa il 30 giugno.

Anche quest’anno sarà l’allenatore del Pisa Dino Pagliari a premiare i partecipanti del Mondiale Rebelde, il campionato antirazzista organizzato dal Progetto Rebeldìa presso il circolo ARCI Pisanello (v. Marsala, Oratoio), con la collaborazione tecnica della Lega Calcio UISP di Pisa.

Il campionato, che è ormai giunto all’ottava edizione, ha visto partecipare ben 24 squadre, con un’ampia rappresentanza delle comunità straniere di Pisa (Marocco, Kosovo, Romania, Senegal, Macedonia, Albania, Kurdistan, Tunisia, ecc.). Il Mondiale rebelde è un’iniziativa concreta per respingere i pregiudizi e avvicinare cittadini di nazionalità diverse in nome del reciproco rispetto e della curiosità per le differenze culturali, un patrimonio che può solo arricchire la vita di ciascuno di noi. Il Mondiale antirazzista è durato circa un mese (dal 2 al 30 giugno). Domenica 30, a partire dalle 17.30 e sempre presso il Circolo ARCI Pisanello, si svolgeranno le finali: la finale terzo e quarto posto, la finale Terzo tempo, che assegna la coppa fair play alle squadre più corrette dal punto di vista della disciplina, e infine la finalissima, che attribuisce l’ambito trofeo del Mondiale.

L’edizione di quest’anno del Mondiale rebelde è stata dedicata a Mohamud Mohamed Guled, il cittadino somalo che si è tolto la vita a Firenze lo scorso 13 giugno. Mohamud, scappato dalle violenze del suo paese, si è buttato dal quarto piano dell’edificio in cui era finito dopo essersi trovato di fatto senza assistenza presso la struttura per richiedenti asilo della Croce Rossa di Pisa. Un premio speciale verrà invece consegnato alla memoria di Paolo Balducci, storico presidente del circolo di Pisanello che ci ha lasciato nello scorso dicembre. Paolo è stato tra le persone che più hanno creduto nel progetto del mondiale rebelde, per il suo forte messaggio antirazzista e di inclusione. Anche grazie al suo impegno il mondiale è ormai una solida realtà.

La giornata finale del Mondiale rebelde avrà dunque un ospite davvero speciale. Nonostante il campionato si sia concluso poco più di una settimana fa, Dino Pagliari, già presente all’edizione dell’anno scorso, seguirà tutte le partite di domenica 30 giugno e consegnerà i premi ai partecipanti. Un’importante testimonianza, quella di Pagliari, che avvicina il mondo del calcio professionistico ad una grande questione della nostra società, quella del rispetto e dell’inclusione verso i cittadini e le cittadine di nazionalità differente da quella italiana presenti nelle nostre città. La giornata si concluderà con una cena, sempre presso il circolo di Pisanello.

Il Mondiale rebelde, così come tutte le attività sociali, culturali e di servizio per la città svolte dal Progetto Rebeldìa, è minacciato dal rischio che Rebeldìa rimanga di nuovo senza sede. La società multinazionale J- Colors, proprietaria dell’attuale sede, l’ex colorificio di via Montelungo, ha infatti richiesto lo sgombero dell’immobile nonostante abbia cessato da tempo ogni attività produttiva, condannando al degrado per anni un’immensa area (migliaia di metri quadrati), forse nella speranza di potervi un giorno realizzare una speculazione immobiliare. Dallo scorso ottobre quell’area ha ricominciato a vivere, grazie all’impegno delle centinaia di cittadini che vi stanno organizzando attività di interesse collettivo per la città. In difesa di questa innovativa esperienza giuristi e studiosi di primo piano hanno elaborato una petizione popolare da presentare al sindaco di Pisa. Tra i primi firmatari nomi prestigiosi come l’ex giudice costituzionale Paolo Maddalena, Salvatore Settis, il giurista Ugo Mattei, il sociologo Marco Revelli e molti altri. Per aderire: www.rebeldia.net. I firmatari chiedono al sindaco di tutelare le attività per la cittadinanza realizzate finora all’interno del colorificio opponendosi allo sgombero e «prendendo tutte le iniziative necessarie per l’acquisizione dell’area dell’ex Colorificio al patrimonio comunale».

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.