Decisioni del Giudice Sportivo: 5 turni a Germinale

Appena uscite le decisioni del Giudice Sportivo di Lega Pro relative alle gare di domenica scorsa: per il Catanzaro una pioggia di provvedimenti tra multe, ammonizioni e squalifiche. Spiccano i 5 turni di stop inflitti a Germinale per aver calciato Bollino già a terra oltre ad aver ripetutamente offeso l’arbitro. Come potrete vedere in calce ai provvedimenti disciplinari, ci sono stati problemi anche venerdì sera a Nocera per Nocerina-Frosinone.

In casa Pisa da segnalare l’entrata in diffida per Jevrem Kosnic al terzo giallo in cinque gare al pari di Paolo Rozzio. Prima sanzione stagionale invece per il duo di centrocampo Mingazzini-Sampietro.

Ecco qui di seguito i provvedimenti completi relativi al Girone B di Prima Divisione:

SOCIETA’ – AMMENDA:
€ 7.500,00 CATANZARO CALCIO 2011 SRL perchè propri sostenitori durante la gara lanciavano sul terreno di gioco in direzione dell’arbitro e di un  assistente arbitrale numerose bottigliette d’acqua semipiene, una delle quali colpiva alla schiena l’assistente arbitrale senza ulteriori  conseguenze; perchè al termine della gara un addetto alla sicurezza  avvicinava un assistente arbitrale e gli rivolgeva reiterate frasi offensive.
€ 1.500,00 L AQUILA CALCIO 1927 SRL perchè propri sostenitori durante la gara intonavano cori offensivi verso le forze dell’ordine.
€ 1.000,00 BARLETTA CALCIO S.R.L. perchè propri sostenitori introducevano e accendevano nel proprio settore alcuni fumogeni e facevano esplodere tre petardi, senza conseguenze.
€ 750,00 FROSINONE CALCIO S.R.L. perchè propri sostenitori in campo avverso intonavano durante la gara reiterate frasi offensive verso l’opposta tifoseria.
€ 300,00 BENEVENTO CALCIO S.P.A. perchè propri sostenitori introducevano e accendevano nel proprio settore alcuni fumogeni.

DIRIGENTE
INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ IN SENO ALLA F.I.G.C. A RICOPRIRE CARICHE FEDERALI ED A RAPPRESENTARE LA SOCIETA’ NELL’AMBITO FEDERALE A TUTTO IL 5 NOVEMBRE 2013
PAVARESE LUIGI (NOCERINA S.R.L.) per comportamento reiteratamente irriguardoso ed offensivo verso l’arbitro durante la gara (espulso).

ALLENATORI
AMMONIZIONE
BREVI OSCAR (CATANZARO CALCIO 2011 SRL) per proteste verso l’arbitro durante la gara (espulso).
PASSARIELLO FERDINANDO (CATANZARO CALCIO 2011 SRL) per proteste verso l’arbitro durante la gara (espulso, allenatore in seconda).

CALCIATORI ESPULSI
SQUALIFICA PER CINQUE GARE EFFETTIVE
GERMINALE DOMENICO (CATANZARO CALCIO 2011 SRL)
per aver colpito con un calcio alla testa un avversario che si trovava a terra; espulso, rivolgeva all’arbitro reiterate frasi offensive.

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
GAZZOLI MASSIMO (ESPERIA VIAREGGIO S.R.L.) per aver commesso fallo su un avversario lanciato a rete, senza ostacolo.
MELARA FABRIZIO (LECCE SPA) per aver commesso fallo su un avversario lanciato a rete, senza ostacolo.

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER DOPPIA AMMONIZIONE:
VITIELLO LEANDRO (CATANZARO CALCIO 2011 SRL) entrambe per condotta non regolamentare.35/84
DELI FRANCESCO (PAGANESE CALCIO 1926 SRL) entrambe per condotta scorretta verso un avversario.
PERPETUINI RICCARDO (SALERNITANA 1919 S.R.L.) entrambe per condotta scorretta verso un avversario.

CALCIATORI NON ESPULSI
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
GHINASSI TOMMASO (PRATO SPA) per condotta gravemente scorretta verso un dirigente della squadra avversaria al termine del primo tempo di gara al rientro negli spogliatoi (r.cc.).

AMMONIZIONE CON DIFFIDA (III INFR)
D ERRICO ANDREA (BARLETTA CALCIO S.R.L.)
KOSNIC JEVREM (PISA 1909 S.S.AR.L.)

AMMONIZIONE (II INFR)
PRUTSCH JURGEN (BARLETTA CALCIO S.R.L.)
MILESI LUCA (BENEVENTO CALCIO S.P.A.)
VACCA ANTONIO (BENEVENTO CALCIO S.P.A.)
BENEDETTI ALESSIO (CATANZARO CALCIO 2011 SRL)
CATACCHINI FABIO (CATANZARO CALCIO 2011 SRL)
CAPONI ANDREA (CITTA DI PONTEDERA S.R.L.)
BENEDETTI LORENZO (ESPERIA VIAREGGIO S.R.L.)
PEVERELLI ANDREA (ESPERIA VIAREGGIO S.R.L.)
BIASI DARIO (FROSINONE CALCIO S.R.L.)
POMANTE MARCO (L AQUILA CALCIO 1927 SRL)
SALES SIMONE (LECCE SPA)
DE FRANCO CIRO (NOCERINA S.R.L.)
SABBIONE ALESSIO (NOCERINA S.R.L.)
FRANCO DOMENICO (PAGANESE CALCIO 1926 SRL)
PANARIELLO ANIELLO (PAGANESE CALCIO 1926 SRL)
NICCO GIANLUCA (PERUGIA CALCIO S.R.L.)
SINI SIMONE (PERUGIA CALCIO S.R.L.)

AMMONIZIONE (I INFR)
CAMILLERI VINCENZO (BARLETTA CALCIO S.R.L.)
MANCOSU MARCO (BENEVENTO CALCIO S.P.A.)
MENGONI ANDREA (BENEVENTO CALCIO S.P.A.)
FERRARO SALVATORE (CATANZARO CALCIO 2011 SRL)
SABATINO SERGIO (CATANZARO CALCIO 2011 SRL)
GRASSI LUIGI (CITTA DI PONTEDERA S.R.L.)
GEMIGNANI DANIEL (ESPERIA VIAREGGIO S.R.L.)
ALTOBELLI DANIELE (FROSINONE CALCIO S.R.L.)
GESSA ANDREA (FROSINONE CALCIO S.R.L.)
AMODIO NICHOLAS (LECCE SPA)
BELLAZZINI TOMMASO (LECCE SPA)
DINIZ PAIXAO MARCUS PLINIO (LECCE SPA)
LOPEZ GASCO WALTER ALBERTO (LECCE SPA)
CREMASCHI CARLO (NOCERINA S.R.L.)
PEPE ENRICO (PAGANESE CALCIO 1926 SRL)
SCOGNAMIGLIO GENNARO (PERUGIA CALCIO S.R.L.)
MINGAZZINI NICOLA (PISA 1909 S.S.AR.L.)
SAMPIETRO GIANLUCA (PISA 1909 S.S.AR.L.)
ROMAN NUNEZ MARCEL NICOLAS (PRATO SPA)
TIBONI CHRISTIAN (PRATO SPA)
TUIA ALESSANDRO (SALERNITANA 1919 S.R.L.)

GARA NOCERINA – FROSINONE

– Il Giudice Sportivo,
– letti gli atti ufficiali,

o s s e r v a

– che i sostenitori della società Nocerina più volte durante la gara introducevano e  accendevano nel proprio settore alcuni fumogeni e facevano esplodere diversi petardi,  di cui uno nel recinto di gioco, senza conseguenze;
– i medesimi due volte durante la gara esponevano striscioni il cui contenuto esaltava  comportamenti violenti da parte di tifosi “ultras”;
– che i medesimi al termine della gara lanciavano una bottiglia piena d’acqua in direzione  dei calciatori della squadra avversaria che rientravano negli spogliatoi, senza colpire;
– che prima dell’inizio della gara gli addetti federali rilevavano l’indebita presenza nel recinto di gioco di persone non identificate ma riconducibili alla società Nocerina, dei  quali richiedevano l’allontanamento da parte degli addetti alla sicurezza, senza ottenere  risultato alcuno;
– che al termine della gara un gruppo di 7-8 persone accedeva nel recinto di gioco  attraverso una porta, inutilmente presidiata da un addetto alla sicurezza; tali persone si  univano ad altri tesserati della società e avvicinati i calciatori della società Frosinone  che rientravano negli spogliatoi, rivolgevano agli stessi reiterate frasi offensive e minacciose;
– che il citato gruppo di persone tentava anche di entrare negli spogliatoi e venivano fermate soltanto dall’intervento delle forze dell’ordine;
– che al rientro negli spogliatoi, dall’interno degli stessi, persona non identificata ma indebitamente ivi presente avvicinava il calciatore n. 15 del Frosinone GHUCHER ROBERT e lo colpiva con un violento pugno al volto facendolo cadere a terra e provocandogli evidente stato confusionale;
– che il predetto soggetto si dileguava immediatamente, approfittando della confusione, ed usciva dagli spogliatoi attraverso una porta che immetteva nel parcheggio esterno, porta peraltro presieduta da un addetto alla sicurezza che ometteva qualsiasi intervento.

r i l e v a

– che gli eventi innanzi descritti evidenziano in maniera inequivocabile la assoluta inefficacia delle misure di sicurezza poste in atto dalla società Nocerina, con conseguente grave responsabilità disciplinare della stessa.
– Tutto ciò premesso,

d e l i b e r a

– di infliggere alla società Nocerina la sanzione dell’obbligo di disputare una gara di Campionato a porte chiuse;
– di irrogare alla società Nocerina l’ammenda di € 5.000,00.
– di rimettere gli atti alla Lega Italiana Calcio Professionistico per quanto di competenza.

 

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.