Coppa Italia: Cuneo-Pisa 5-2

Pisa. Il Pisa viene travolto a Cuneo ed esce dalla Coppa Italia. Protagonista assoluto l’attaccante piemontese Tempesti autore di 4 gol.

Pensare che il Pisa era addirittura andato in vantaggio alla prima occasione al 15′ con un perfetto pallonetto di Cia dal limite dell’area ,dopo azione di calcio d’angolo avviata da Giovinco. Al 27’ pareggia il Cuneo con Tempesti, in sospetta posizione di fuorigioco, sull’angolo battuto da Quitadamo. L’attaccante di casa si ripete al 30’ e con un perentorio colpo di testa ribalta la situazione. Il Pisa reagisce immediatamente e Kosnic manca di un soffio la deviazione vincente su un tiro sporco di Melis. Ci prova ancora l’intraprendente Melis al 41’con un tiro dal limite finito di poco a lato. Passa un minuto e Tempesti approfitta di un clamoroso malinteso tra Pugliesi e Kosnic per mettere a segno la sua tripletta.

Al 3’ minuto del secondo tempo il Pisa riapre subito la gara con il nuovo entrato Bollino  su bel lancio di Lucarelli. Al 13’ altro corner pericoloso di Quitadamo ma stavolta il colpo di testa di Tempesti è alto. Al 15’ Cuneo in contropiede con Catanese per Martini che calcia clamorosamente a lato. Un minuto dopo ancora Tempesti di testa colpisce in una distratta difesa pisana e serve il poker in tavola. Al 19’ Pugliesi compie un miracolo su Martini; poi lo stesso Martini si vede annullare un gol per fuorigioco. Colpo di scena al minuto 20 quando esce capitan Favasuli per un risentimento muscolare, speriamo non sia niente di grave, per far posto al giovane Brillanti. Il Pisa non è più in campo e a dodici minuti dalla fine Martini serve Palazzolo che segna il definitivo 5-2.

Si sapeva che Pagliari avrebbe optato per un ampio turn-over , nel gruppo 5 ragazzi della Berretti,e quindi era difficile vedere in campo il miglior Pisa possibile. Bocciatura per Simoncini a fine primo tempo, bene Melis; Bollino al quarto gol tra coppa e campionato. Forse si poteva risparmiare anche Favasuli ma a centrocampo la coperta era troppo corta, appena 4 convocati, per la necessità di recuperare anche Mingazzini. Difesa in gita nella gelida Cuneo su un campo reso allentato dalla pioggia.

Nerazzurri fuori dalla Coppa Italia dopo aver conquistato negli ultimi 3 anni 2 volte la semifinale e una la finale. Consoliamoci pensando che il vero obiettivo è il campionato e ora i ragazzi di Pagliari possono concentrarsi esclusivamente su questo; poi c’è il ricordo di un altro tonfo in trasferta di Coppa Italia nel 2006-2007, il 5-0 a Prato con mister Braglia arrabbiato e la tripletta di Diamanti; a fine anno sappiamo tutti come è andata.

TABELLINO: CUNEO-PISA 5-2

Cuneo: Gagliardini, Carfora, Donida, Falasca, Cristini, Quitadamo, Catanese, Maimone, Martini, Palazzolo, Tempesti (dal 25′ s.t. Romano). (Anacoura, Caridi, Tufano, Bassi Borzani, D’Angelo, Godio). All. Sottil.

Pisa: Pugliesi, Simoncini (dal 1′ s.t. Bollino), Caputo, Kosnic, Sabato, Favasuli (20 s.t. Brillanti), Lucarelli, Melis, Forte, Giovinco, Cia. (Provedel, Mattioli, Brunetti, Ciacci, Paccagnini). All. Pagliari.

Arbitro: Francesco Fiore di Barletta (Mauro-Guglielmi).

Reti: 16′ p.t. Cia (P). 28′ p.t. Tempesti (C). 30′ p.t. Tempesti (C), 43′ p.t. Tempesti (C); 3′ s.t. Bollino (P), 16 s.t. Tempesti (C), 33′ s.t. Palazzolo (C).

Note. Ammoniti:Favasuli (P). Maimone (C). Cia (P). Melis (P). Forte (P).

Andrea Chiavacci

 

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.