Comunicato del Comitato Vecchio Cuore Nerazzurro

Questo è il comunicato del Comitato Vecchio Cuore Nerazzurro emesso a seguito della riunione del Direttivo 25 novembre scorso.

Il Comitato Vecchio Nerazzurro, attuale titolare dell’1% dell’AC Pisa 1909, nasce per assicurare alla Città di Pisa una partecipazione all’interno della società calcistica che possa garantire trasparenza e chiarezza, nel rispetto di un percorso che fu condiviso con il Comune di Pisa nell’Estate 2009.

Ecco che in questo momento sentiamo doveroso esprimere la Nostra posizione che vuole essere di chiarezza e costruttiva nell’interesse del Pisa, di cui siamo -tra l’altro- tra i Fondatori.

Nella Società AC PISA 1909 abbiamo avuto un posto nel Consiglio di Amministrazione dal Settembre 2009 al Novembre 2011, e riteniamo indispensabile ritornare a farne parte.

Ci preme rappresentare che alla richiesta di ripristinare il Consiglio di Amministrazione, il Presidente ci ha risposto che per essere membri del Consiglio dell’AC Pisa 1909 bisogna comprare almeno il 5% della società, pagandone il prezzo.

Tale scelta benchè formalmente legittima, frustra e lede quello che  è un caposaldo della Nostra Tifoseria, che, prima in assoluto in Italia ha partecipato con un referente nel CDA per due anni.

Non saremo mai un socio di capitale, ma un ponte con la Città e la Provincia, cosa ben più importante.

Ciò detto, nella consapevolezza che come Comitato abbiamo contribuito con lealtà alla crescita della Società, prendendo anche posizione in momenti delicati, ci rivolgiamo ancora al Presidente affinchè ripristini un Consiglio di Amministrazione con elementi di suo gradimento e con deleghe specifiche per il rapporto con le istituzioni e la Tifoseria, e con l’assegnazione di  un posto – tra gli altri- ad una Nostra rappresentanza.

Solo in questo modo la Società potrà assolvere a quella miriade di impegni e sollecitazioni che il corso dell’anno riserva.

In caso differente, visto il progressivo scollamento tra Societa’ e Città, non potremo piu’ assolvere al ruolo di garanzia e di collante, puntello del cammino del Comitato Vecchio Cuore Nerazzurro.

Ci duole inoltre rilevare la mancanza di dialogo fluido tra Società ed Istituzioni, che porta a tempistiche quantomai lunghe per la firma sulla convenzione sullo Stadio, e parimenti ci duole che, al di là di qualche spunto, la Società risulta ancora distante dal tessuto imprenditoriale che conta.

Al Presidente, cui riconosciamo vero impegno e passione in questi anni, rappresentiamo che continuare a barricarsi nell’individualismo porterà ad un sempre maggiore isolamento dal contesto cittadino ed istituzionale della Società, che sola ed isolata, rischia di imbattersi in contraddizioni, che con il passare dei giorni aumentano.

Esortiamo ancora una volta il Presidente a dare corso ad una programmazione societaria e a non lesinare energie percio’ che attiene allo Stadio, per non imbattersi nei problemi del recente passato, legati ad una disorganizzazione allarmante: le file al prefiltraggio, dove tutti i tifosi son costretti a passare da una sola strettissima apertura, il numero esiguo di tornelli funzionanti, dalla mancanza e l’inadeguatezza del personale, e perfino la mancanza di acqua in curva.

In questa ottica e’determinante che Battini si apra concretamente e senza preclusioni di sorta a nuovi Soci, perché solamente con imprenditori egualmente solidi ed operosi si potra’ fare il salto di qualita’, correre speditamente e non arenarsi di fronte ai problemi che via via sorgono durante l’anno.

Non vogliamo minimamente entrare in polemica, ma e’necessario che ci venga dato ascolto, non fosse per altro che siamo gli unici a fornire consigli disinteressati ed a metterci la faccia.

Approvato a Maggioranza assoluta dei Componenti del Direttivo del Comitato Vecchio Cuore Nerazzurro

 

Il Presidente
Avv. Andrea Bottone

Both comments and pings are currently closed.

One Response to “Comunicato del Comitato Vecchio Cuore Nerazzurro”


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.